Il libro

Atlante degli Uccelli nidificanti e svernanti in provincia di Trento

a cura di Paolo Pedrini, Michele Caldonazzi, Sandro Zanghellini,
Museo tridentino di scienze naturali, 674 pp., 28 €

Dopo anni di impegno e ricerche sul campo, è uscito in questi giorni l’Atlante degli uccelli nidificanti e svernanti in provincia di Trento. E dell’atlante il volume ha anche il peso e le dimensioni, tanti sono i dati raccolti e le specie trattate e presentate sistematicamente. Ma al di là del lato scientifico, curato e approfondito, ne parliamo qui perché è anche un’approfondita introduzione agli ambienti della nostra regione frequentati dagli uccelli e – soprattutto – alle abitudini di vita di queste simpatiche creature, alle loro preferenze e abitudini, ai luoghi dove sono soliti svernare, e altro ancora.

Dopo una prima breve presentazione dell’ambiente trentino e delle variazioni subite nei decenni passati, con quel che ne è conseguito per la diffusione delle specie, il libro tratta sistematicamente ciascuna delle 150 e più specie rinvenute con diverse voci, alcune delle quali interessanti anche per il ‘semplice’ appassionato. Veniamo così a sapere che se il merlo acquaiolo predilige “acque pulite, limpide e poco profonde”, magari “ricche di macroinvertebrati acquatici” (e come dargli torto...), arriva però a nidificare anche in corsi d’acqua che attraversano i centri abitati; lungo il Fersina a Trento, o il  Leno a Rovereto. Oppure che il crociere, che come habitat predilige le conifere, segue nei suoi spostamenti invernali la cosiddetta ‘pasciona’ di questi alberi, ossia l’annata di maggiore fruttificazione che tipicamente si alterna ad annate meno ricche. E siccome quest’alternanza è piuttosto stabile da specie a specie (3-4 anni per il peccio, 2-3 anni per l’abete bianco, 5-6 il larice, ecc.) e ciclica da una vallata all’altra, è piuttosto facile desumerne dove lo si può trovare con maggior frequenza...

Notizie comportamentali e curiosità insomma, interessanti anche per l’ornitologo amatore o il birdwatcher appassionato, così come per il semplice amante della natura e delle sue manifestazioni. Costoro troveranno un valido aiuto per districarsi nella geografia ornitologica trentina grazie anche alle cartine di distribuzione nel Trentino, presenti per ogni specie.




“Atlante degli Uccelli nidificanti e svernanti in provincia di Trento”

a cura di Paolo Pedrini, Michele Caldonazzi, Sandro Zanghellini,
Museo tridentino di scienze naturali, 674 pp., 28 €

Consulta il libro nella biblioteca del Museo
segnatura: Ornitologia O 465