Il libro

La magia dell’istante. Natura in Alto Adige

Oltre che il simbolo l’allocco è anche il nome Strix (aluco) dell’Associazione fotonaturalisti dell’Alto Adige - e qualcosa dello sguardo insolitamente dolce di questo uccello notturno sembra essere passato anche nelle foto che compongono questo libro. Da anni Strix favorisce lo scambio di informazioni tecniche tra i suoi soci e, soprattutto, un franco confronto critico sulla qualità delle immagini, con contatti anche con l’estero. E a giudicare dai risultati, il metodo funziona.
Il libro è diviso in capitoli, il prato, l’acqua, il bosco, la montagna, ciascuno con una piccola riflessione sull’importanza dell’avere caro quell’ambiente naturale che, anche se a volte ce lo dimentichiamo, è comunque la nostra casa. Ma a parlare sono le foto: stampate con buona cura, ben impaginate e soprattutto scelte bene. Partendo da un soggetto naturalistico, sono foto sempre vive e piene di poesia che trasmettono con naturalezza (sarà un caso?) l’amore del fotografo per quel mondo e il suo modo di vederlo, con risultati che vanno ben oltre l’intento amatoriale. Che si tratti di un particolare o di un paesaggio, o della ‘semplice’ foto di un falco o di un fiore, davvero un bel risultato per i fotografi che hanno partecipato al progetto, visto che nessuno di loro esercita questa attività come professione. Lunga vita a Strix allora, con l’augurio per il futuro di un altro reagalo come questo per gli amanti della natura.


La magia dell’istante. Natura in Alto Adige, a cura di “Strix. Fotonaturalisti Alto Adige”, Folio editore, € 34

Consulta il libro nella biblioteca del Museo
segnatura: Varie O 806