Ultimi numeri pubblicati

2008-2010 (51-53): 1-3

2007 (50): 1-3

2006 (49): 1-3

2005 (48): 123

2004 (47): 123

2003 (46): 123

2002 (45): 123

2001 (44): 123

2000 (43): 123

1999 (42): 123

1998 (41): 123

1997 (40): 12-3

Giovanni Consiglio

Contributo alla conoscenza dei Macromiceti dell'Emilia-Romagna. XXIII. Famiglia Coprinaceae - Parte terza

Vengono presentate e illustrate con fotografie a colori alcune specie interessanti appartenenti ai generi Coprinus e Psathyrella, ritrovate in Emilia-Romagna: Coprinus leiocephalus, Coprinus schroeteri, Coprinus saccharinus, Coprinus candidatus, Coprinus cothurnatus, Psathyrella pseudogracilis, Psathyrella ammophila, Psathyrella multipedata, Psathyrella cotonea and Psathyrella leucotephra.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 7-22.

Arpalice Alpago Novello, Luciano Michelin & Angelo Moron

Una specie poco nota: Russula pseudoromellii

Russula pseudoromellii viene descritta sulla base di due ritrovamenti avvenuti nella zona di Melere (Belluno); viene proposto un raffronto con Russula romellii, diffusa negli stessi ambienti.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 23-29.

Luciano Tofani

I funghi: da dove (etimologicamente) vengono

Viene intrapresa un'analisi etimologica inerente al settore della micologia con richiami al significato più profondo dei termini maggiormente utilizzati.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 33-38.

Vincenzo Marinetti & Giuseppe Recchia

Nuovi casi di sindrome acromelalgica in Abruzzo

Sono riportati nuovi casi d'intossicazione da Clitocybe amoenolens in Abruzzo. Dopo una sintesi aggiornata della sindrome acromelalgica, viene descritta la specie con particolare riguardo alle sue caratteristiche di confondibilità con quelle simili commestibili, ovvero Clitocybe gibba e le specie del complesso di Lepista flaccida.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 39-43.

Nicola Sitta

Considerazioni sulle raccolte appenniniche di Tricholoma roseoacerbum e Tricholoma acerbum

In base ad alcune raccolte abbondanti e molto tipiche di Tricholoma roseoacerbum Riva, effettuate nei castagneti dell'Appennino tosco-emiliano, si riassumono i caratteri distintivi rispetto al simile T. acerbum, crescente nello stesso habitat.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 45-49.

Eliseo Battistin

Una forma poco nota di Entoloma clypeatum: E. clypeatum f. pallidogriseum

Viene descritta una forma poco nota e scarsamente rappresentata in letteratura di Entoloma clypeatum, cioè E. clypeatum f. pallidogriseum Noordel., corredata da fotocolor e da una descrizione personale. E. clypeatum f. pallidogriseum potrebbe essere confuso con diversi altri Entoloma dalle colorazioni pallide, in particolare con E. sepium, ma anche con E. niphoides, E. moserianum e forse E. saundersii.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 51-54.

Alfredo Vizzini

Una specie non comune di Mycena della sezione Filipedes: Mycena rapiolens

Vengono fornite una descrizione e delle illustrazioni di Mycena rapiolens, rinvenuta in un parco urbano in Italia. Questa rara specie è ben caratterizzata da un forte odore rafanoide, dalle ife larghe nella pileipellis e nella stipitipellis, densamente ricoperte da brevi escrescenze. Viene discussa la posizione tassonomica della specie in seno alla sezione Filipedes e vengono fornite delle note sulle specie affini.

Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 48 (2): 55-62.